giovedì 23 gennaio 2014

talk show demonizzazione del sadomaso e del poliamore


Un’altra puntata di Domenica Live, condotta da Barbara D’Urso, sulle baby prostitute finisce per mettere nel calderone dei comportamenti sessuali non legali anche pratiche tra adulti consezienti.
La corsa all’audience di Barbara D’Urso e del suo programma della domenica pomeriggio fa altre vittime della disinformazione.
Durante l’ultima puntata di Domenica Live, in crisi d’ascolti, si è parlato nuovamente dello scandalo delle baby squillo e della prostituzione in generale.
Ammettendo che lo scandalo delle baby squillo è un sintomo del disagio dei giovani nella società di oggi che pur di avere tutto vendono il proprio corpo, vogliamo criticare la scelta di collegare questo argomento alle diverse pratiche sessuali di molte persone: pratiche legali e non nocive per nessuno.
Tali pratiche sono il poliamore, la frequentazione di più uomini o più donne consapevoli della presenza di tutti i partner, e il sadomaso, la sottomissione o dominanza consenziente di uno sull’altro per provare piacere durante l’atto sessuale.
Queste abitudini di coppia, durante Domenica Live, sono state accusate di essere “diseducative”, mai spiegate bene, mai approfondite.
Il fatto stesso di trattare questi due argomenti nello stesso spazio in cui si parla di reati sessuali è proprio classico della mentalità retrograda della società italiana.
Una mentalità che negativizza tutto ciò che è diverso dalla sua normalità, non criminalizza solo gli atti illegali.
Queste abitudini di coppia pur essendo pratiche non frequenti, secondo noi, non devono essere additate come non etiche, in quanto vissute in situazioni di reciproco rispetto e piacere. Inoltre, non coinvolgono bambini o comunque individui non consenzienti.
Concludiamo col dire che, secondo noi, l’opinione personale dovrebbe essere espressa in situazioni neutre durante una discussione oggettiva e interessata a capire il fenomeno (anche se non lo si condivide), non in una circostanza di giudizio morale e di svilimento delle persone, nonché dell’argomento in questione.
Noi pensiamo che una tv di qualità debba essere una tv rispettosa delle varietà e desiderosa di scoprire, non di condannare…noi saremo sempre vicino a ogni tipo di amore consenziente!
Stay tuned, stay sexy!
fonte: blog.mistersex.it

2 commenti:

  1. Ma come fate a ritenere credibile una trasmissione che va in onda sulla televisione di un puttaniere delinquente e frodatore fiscale? Alla d'urso basterebbe rispondere "e allora, berluconi?"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i programmi della D'Urso sono come i telegiornali di Fede, completamente finti

      Elimina